La scelta del regime contabile



Cause di esclusione


Cause di esclusione dal regime agevolato

Sono esclusi:

  • i soggetti non residenti (con eccezione di coloro che risiedono in un paese dell’Unione Europea e che producano in Italia il 75% del loro reddito);
  • coloro che si avvalgono di regimi speciali IVA o altri regimi agevolati ancora in vigore;
  • i soggetti che partecipano a società di persone, associazioni professionali (art.5 TUIR) o a società a responsabilità limitata con opzione per la trasparenza fiscale;
  • i soggetti la cui attività prevalente o esclusiva è la cessione di fabbricati e terreni e la cessione intracomunitaria di mezzi di trasporto nuovi;
  • coloro che nell’anno precedente hanno percepito reddito da lavoro dipendente o assimilato di importo superiore a 30.000 euro, eccezion fatta nel caso in cui il rapporto di lavoro sia cessato. Tale causa di esclusione è stata introdotta con la legge di stabilità 2016 ed è valida soltanto per coloro che hanno aderito al regime a partire dal 01 gennaio 2016.

Proprio in merito all’ultimo punto si ricorda che la legge di stabilità 2016 ha abrogato la disposizione secondo cui al regime agevolato potevano accedere solo coloro che – nel corso dell’anno antecedente all’ingresso nel regime – avevano conseguito redditi per lo svolgimento di attività d’impresa, arte o professione prevalenti rispetto a redditi da lavoro autonomo. Tale causa di esclusione ha – dunque - avuto effetto solo per i contribuenti che adottato il regime agevolato nel corso del 2015.

Stampato il 21/04/2019 alle 20.45
http://buffetti.guide.directio.it/guide-interattive/buffetti/la-scelta-del-regime-contabile/indice/la-scelta-del-regime-contabile/regime-agevolato-forfetario-fino-al-31122018/cause-di-esclusione.aspx